Osserviamo, ascoltiamo e raccogliamo le esigenze, co-creiamo concept progettuali con le imprese

Con i Voucher Digitali I4.0 le Camere di Commercio finanziano consulenze, formazioni e piccoli progetti per le MPMI che decidono di intraprendere il percorso della trasformazione digitale.

Su questo sportello virtuale troverai tutte le informazioni necessarie per rispondere ad ogni difficoltà incontrata se intendi partecipare al bando.

In più la task force di PIDMed supporta concretamente le imprese incontrandole e progettando con loro soluzioni innovative.


Scarica il nuovo Bando per la concessione di voucher alle imprese del settore Turistico per il sostegno di iniziative di digitalizzazione della CCIAA di Salerno.

I nostri strumenti

Guida al Bando Voucher Digitali I4.0

Sei una micro, piccola o media impresa che vuole usufruire di servizi o soluzioni focalizzati sulle nuove competenze e tecnologie digitali previste nel Piano Nazionale Impresa 4.0? Cerchi un sostegno economico per iniziative di digitalizzazione in ottica Impresa 4.0 da implementare nel tuo business? Le Camere di Commercio di Caserta e di Salerno mettono a disposizione dei finanziamenti attraverso il Bando Voucher Digitali I4.0.

Se vuoi presentare la domanda di partecipazione ai Voucher Digitali I4.0 e hai bisogno di una guida per procedere, ti aiutiamo noi evidenziandoti di seguito tutti gli step da seguire. Devi solo scegliere il percorso inerente al bando cui vuoi partecipare.

Co-design workshop

I workshop di co-progettazione sono strumenti che vanno incontro alle esigenze delle imprese per calarsi nella situazione reale e comprendere fino in fondo i bisogni e i problemi degli imprenditori. Partendo da questo punto con PIDMed puoi co-generare un concept progettuale personalizzato, capace di rispondere alle tue esigenze con le soluzioni tecnologiche più adatte al caso.

Con gli imprenditori che si rivolgono a noi creiamo dei concept che prevedono soluzioni tecnologiche preferibilmente rivolte agli indicatori di sostenibilità, non solo economica ma anche sociale ed ambientale. Vai al nostro metodo.

++Nuovo++ Guida al Bando per la concessione di voucher alle imprese del settore Turistico per il sostegno di iniziative di digitalizzazione 2020

FAQ

La Camera di Commercio di Salerno promuove la diffusione della cultura e della pratica digitale nelle imprese della filiera turistica provinciale attraverso il sostegno economico alle iniziative di trasformazione digitale, anche finalizzate ad approcci green oriented del tessuto produttivo.

Qui le domande frequenti:

Chi può fare domanda di voucher?

Tutte le Micro, Piccole e Medie Imprese del settore turistico iscritte alla Camera di Commercio di Salerno che hanno avuto una perdita del fatturato di almeno il 30% nei primi 9 mesi del 2020 rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Qual è il valore economico voucher?

Il voucher ammonta a un importo massimo di 3.500 euro. L’importo minimo dell’investimento dovrà essere pari ad almeno € 1.500. 

Che cosa finanzia il voucher?

Si possono acquistare beni e servizi strumentali, inclusi dispositivi e spese di connessione, funzionali all’acquisizione delle tecnologie che si vogliono implementare.

Sono finanziati i sistemi di e-commerce?

Sì.

Quali sono gli ambiti tecnologici che il mio progetto deve prevedere?

Gli ambiti dovranno riguardare le seguenti tecnologie:

a. internet delle cose e delle macchine;

b. cloud computing;

c. cyber security e business continuity;

d. big data e analytics;

e. blockchain;

f. soluzioni tecnologiche per la navigazione immersiva, interattiva e partecipativa (realtà aumentata, realtà virtuale e ricostruzioni 3D);

g. integrazione verticale e orizzontale;

h. sistemi di e-commerce;

i. sistemi per lo smart working e il telelavoro;

j. soluzioni tecnologiche digitali per l’automazione del sistema produttivo e di vendita per favorire forme di distanziamento sociale dettate dalle misure di contenimento legate all’emergenza sanitaria da Covid-19;

k. connettività a Banda Ultralarga

l. sistemi di pagamento mobile e/o via Internet;

m. sistemi EDI, electronic data interchange;

n. tecnologie per l’in-store customer experience;

o. programmi di digital marketing.

Il requisito sul calo del fatturato riguarda tutte le imprese?

Tale requisito non è richiesto per le imprese che abbiano iniziato l’attività in data successiva al 1 gennaio 2020.

Chi posso avere come fornitore di beni e servizi strumentali?

Non sono richiesti requisiti specifici per i fornitori di beni e servizi strumentali

I fornitori di beni e servizi strumentali possono essere anche beneficiari dello stesso voucher?

No.

Quali sono le imprese del settore turistico che possono fare domanda di voucher?

Tutte le imprese che rientrano in questi codici Ateco:

49.32.2 Trasporto mediante noleggio di autovetture da rimessa con conducente

49.32.20 Trasporto mediante noleggio di autovetture da rimessa con conducente

55.1 ALBERGHI E STRUTTURE SIMILI

55.10 Alberghi e strutture simili

55.10.0 Alberghi

55.10.00 Alberghi

55.2 ALLOGGI PER VACANZE E ALTRE STRUTTURE PER BREVI SOGGIORNI

55.20 Alloggi per vacanze e altre strutture per brevi soggiorni

55.20.1 Villaggi turistici

55.20.10 Villaggi turistici

55.20.2 Ostelli della gioventù

55.20.20 Ostelli della gioventù

55.20.5 Affittacamere per brevi soggiorni, case ed appartamenti per vacanze, bed and breakfast, residence, alloggio connesso alle aziende agricole

55.20.51 Affittacamere per brevi soggiorni, case ed appartamenti per vacanze, bed and breakfast, residence

55.20.52 Attività di alloggio connesse alle aziende agricole

55.3 AREE DI CAMPEGGIO E AREE ATTREZZATE PER CAMPER E ROULOTTE

55.30 Aree di campeggio e aree attrezzate per camper e roulotte

55.30.0 Aree di campeggio e aree attrezzate per camper e roulotte

55.30.00 Aree di campeggio e aree attrezzate per camper e roulotte

79.1 ATTIVITÀ DELLE AGENZIE DI VIAGGIO E DEI TOUR OPERATOR

79.11 Attività delle agenzie di viaggio

79.11.0 Attività delle agenzie di viaggio

79.11.00 Attività delle agenzie di viaggio

79.12 Attività dei tour operator

79.12.0 Attività dei tour operator

79.12.00 Attività dei tour operator

93.29.2 Gestione di stabilimenti balneari: marittimi, lacuali e fluviali

93.29.20 Gestione di stabilimenti balneari: marittimi, lacuali e fluviali

96.04.2 Stabilimenti termali

96.04.20 Stabilimenti termali

Da quando posso fare domanda di voucher?

Dalle ore 8:00 del 21/12/2020. Le domande saranno prese in considerazione fino ad esaurimento fondi.

In che modalità avviene la domanda di voucher?

Le richieste di voucher devono essere trasmesse esclusivamente in modalità telematica, con firma digitale, attraverso lo sportello on line “Contributi alle imprese”, all’interno del sistema Webtelemaco di Infocamere – Servizi e-gov.

L’invio della domanda può essere delegato ad un intermediario? 

Sì. In tal caso l'intermediario abilitato all'invio delle pratiche alleghi anche: a) modulo di procura per l’invio telematico sottoscritto con firma autografa del titolare/legale rappresentante dell’impresa richiedente e firma digitale, valida, dell’intermediario e b) copia del documento di identità del titolare/legale rappresentante dell’impresa richiedente.

L'impresa deve fare un investimento minimo effettivo?

Sì. Tale investimento NON deve essere inferiore a 1.500,00 euro.

Qual è l'arco temporale per sostenere le spese?

Tutte le spese possono essere sostenute a partire dalla data di approvazione del bando e fino al 120° giorno successivo alla data della Determinazione di approvazione del beneficio.

Qual è la procedura di valutazione delle domande?

È prevista una procedura valutativa a sportello secondo l’ordine cronologico di presentazione della domanda.

Quali sono i criteri di valutazione delle domande?

L'Uffico Comepetente della Camera di Commercio effettua un'istruttoria amministrativa-formale e al superamento di tale istruttoria verificherà: attinenza dell’intervento con le tematiche Industria 4.0 e coerenza dell’eventuale intervento formativo con le tecnologie oggetto di investimento.

Quali specifiche devo inserire nel modello F23?

  • Codice Ufficio/Ente : TE3
  • Codice Tributo:          456T
  • Riferimento Bando:    Delibera di G.C. n°  61 del 02/12/2020

Quando avviene l'erogazione del voucher?

Solo dopo l’invio della rendicontazione da parte dell’impresa beneficiaria.

Come faccio a sapere se la mia domanda è stata accettata o rifiutata?

Verrà data una comunicazione all'impresa entro 30 giorni dalla data di presentazione della domanda.

Gli step per presentare la domanda

Prima di fare domanda per il voucher assicurati che la tua sia una Micro, Piccola o Media Impresa:

  • iscritta regolarmente al Registro Imprese della Camera di Commercio di Salerno;
  • operante nell’ambito della filiera turistica (come descritto nelle FAQ);
  • che abbia registrato nei primi 9 mesi del 2020 una calo del fatturato pari ad almeno il 30% rispetto al fatturato prodotto nel medesimo periodo dell’anno scorso;
  • che sia in regola con il pagamento del diritto annuale.

Gli step da seguire sono:

  • Allegare alla pratica il Modello Base generato dal sistema, che dovrà essere firmato digitalmente dal titolare/legale rappresentante dell’impresa o dal soggetto delegato (sul soggetto delegato ti rimandiamo alle FAQ);
  • Allegare al Modello Base:

- il modulo di Domanda del contributo (che trovi qui); 

- il modulo Descrizione Intervento (disponibile che trovi qui) sottoscritto digitalmente dal Legale rappresentante dell’impresa partecipante (che comprende: descrizione dell’intervento proposto; obiettivi e risultati attesi; ragione sociale, partita IVA dei fornitori di cui si avvarrà l’impresa richiedente e indicazione della parte di intervento da loro realizzata ovvero costi di consulenza, costi per formazione, costi per investimenti digitali in tecnologie);

- i preventivi di spesa con le singole voci di costo;

- liquidazioni periodiche IVA relative ai primi nove mesi degli anni 2019 e 2020 che dovranno essere prodotte unitamente alle comunicazioni di avvenuta presentazione riportanti il protocollo assegnato dall’Agenzia delle Entrate;

- modello F23 relativo al versamento dell’imposta di bollo (che trovi qui);

- per le imprese in possesso del rating di legalità dovrà essere allegato alla pratica telematica il modello di dichiarazione (che trovi qui).

Gli step per la rendicontazione/liquidazione

L'impresa deve rendicontare mediante pratica telematica analoga a quella richiesta per la presentazione della domanda entro 30 giorni dalla data di chiusura del progetto. Alla rendicontazione va allegata: 

  • domanda di liquidazione del contributo (che trovi qui)
  • dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà (che trovi qui), firmata digitalmente dal titolare/legale rappresentante dell’impresa;
  • copia delle fatture e degli altri documenti di spesa (quietanzati);
  • copia dei pagamenti effettuati ;
  • una relazione finale firmata digitalmente dal Legale Rappresentante dell’impresa beneficiaria del voucher, di consuntivazione delle attività realizzate.

Guida ai Voucher Digitali I4.0 Salerno - AVVISO - Pubblicheremo il bando e la guida 2021 appena disponibili

Bando Voucher Digitali I4.0 SALERNO

La Camera di Commercio di Salerno mette a disposizione dei finanziamenti, attraverso il Bando Voucher Digitali I4.0, per spese di consulenza e formazione inerenti alle tecnologie abilitanti e/o per investimenti materiali e immateriali funzionali alla realizzazione delle attività progettuali.

Qual è l’entità del contributo?

I Voucher hanno un importo massimo di 10.000 euro.

Questo importo è limitato alle seguenti percentuali dei costi ammissibili:

  • nel caso della formazione il 60% dei costi ammissibili se beneficiarie sono medie imprese; il 70% dei costi ammissibili, se beneficiarie sono micro o piccole imprese;
  • nel caso dei servizi di consulenza in materia di innovazione il 50% dei costi ammissibili, elevabile al 100% a condizione che l’importo totale degli aiuti per servizi di consulenza in materia di innovazione non superi euro 200.000,00 per beneficiario nell’arco di tre anni;
  • nel caso di investimenti materiali e/o immateriali il 50% dei costi ammissibili purché strettamente connessi al piano di formazione sulle tecnologie di cui all’Elenco 1 del bando; la quota parte dei voucher riferita a tali costi non potrà comunque superare l’importo di euro 5.000,00.

Quali caratteristiche deve avere il progetto?

Il progetto per il quale si fa domanda di ammissione ai Voucher Digitali I4.0 deve essere indirizzato all’introduzione delle tecnologie dell’Elenco 1 previste dal Bando. Possono essere previste altre tecnologie digitali propedeutiche o complementari a quelle previste nell’Elenco 1, limitatamente ai servizi di consulenza e che fanno parte del cosiddetto Elenco 2 del Bando.

Se vuoi presentare la domanda di partecipazione ai Voucher Digitali I4.0 e hai bisogno di una guida per procedere, ti aiutiamo noi evidenziandoti di seguito tutti gli step da seguire:

1) Innanzitutto assicurati che la tua impresa sia iscritta regolarmente al Registro delle Imprese della CCIAA di Salerno e che abbia sede legale e/o unità locali nella circoscrizione territoriale della CIAA di Salerno;

2) Assicurati anche che la tua impresa sia in regola con il pagamento del diritto annuale.

Questi due punti rappresentano la condizione necessaria per poter accedere al Bando. Verificate queste condizioni, potrai scegliere la misura per la quale fare domanda. La CCIAA di Salerno mette a disposizione la possibilità di partecipazione ai Voucher Digitali I4.0 attraverso due misure:

  • Misura A: se intendi partecipare con un progetto i cui obiettivi e modalità realizzative siano condivisi da più imprese;
  • Misura B: se intendi partecipare con un progetto che coinvolge soltanto la tua singola impresa.

3) Scegli la misura (A o B) per la quale intendi fare domanda di partecipazione ai Voucher Digitali I4.0.

MISURA A (imprese aggregate)

MISURA A

Se hai scelto di partecipare alla domanda per i Voucher Digitali I4.0 relativi alla Misura A, vuol dire che hai scelto una misura collettiva e quindi il tuo progetto coinvolge più imprese. Il numero minimo di imprese che possono essere coinvolte nella Misura A è 3, mentre il numero massimo è 20.

1) Scelta la misura A, la prima cosa da fare è accedere allo sportello on line “Contributi alle imprese”, all’interno del sistema Webtelemaco di Infocamere. Qui il sistema genererà un MODELLO BASE che dovrà essere firmato digitalmente dal titolare/legale rappresentante dell’impresa o dal soggetto delegato.

2) Al modello base andrà allegato il Modulo di domanda. Quindi scarica e compila il modulo chiamato DOMANDA MISURA A. Puoi scaricare il Modulo di domanda a questo link;

Si tratta di un modulo semplice da compilare, dove inserire informazioni di base relative al soggetto proponente e al progetto stesso;

3) A questo punto, essendo il tuo un progetto collettivo, dovresti già aver scelto un soggetto proponente, ovvero l’organizzazione che definisce gli obiettivi del progetto, promuove la partecipazione delle imprese ed individua e propone alle imprese partecipanti il “fornitore principale del servizio”. Oltre a ciò, dovresti già aver scelto il “Responsabile tecnico di progetto”, cioè il fornitore principale del servizio, ovvero l’organizzazione che coordina le attività di sviluppo del progetto, in particolare sotto il profilo tecnologico, di project management, di relazione con le imprese partecipanti, con gli ulteriori fornitori e con la Camera di commercio per gli aspetti relativi al progetto nel suo complesso (Soggetto proponente e Responsabile tecnico di progetto possono coincidere). Se non lo hai fatto, ti consigliamo di farlo a questo punto, prima di procedere con i prossimi step;

4) A questo punto, scarica e procurati i documenti che vanno allegati alla DOMANDA MISURA A, ovvero:

  • Copia integrale del progetto;
  • Elenco delle imprese aderenti al progetto;
  • Dichiarazione di adesione al Progetto e scelta del Responsabile tecnico di progetto sottoscritta digitalmente dal Legale rappresentante di ciascuna impresa partecipante (scarica qui);
  • Dichiarazione di possesso eventuale del rating di legalità;
  • modello F23 versamento imposta di bollo (salvo esenzione) (scarica qui);
  • copia di un documento di riconoscimento in corso di validità;
  • eventuale modulo di procura per invio telematico (scarica qui);
  • preventivi di spesa intestati all’impresa richiedente.

5) Compila la modulistica. 

6) Invia la richiesta di voucher. TI RICORDIAMO CHE le richieste devono essere trasmesse esclusivamente in modalità telematica, con firma digitale, attraverso lo sportello on line “Contributi alle imprese”, all’interno del sistema Webtelemaco di Infocamere – Servizi e-gov, dal 1 gennaio 2019

DEVI NECESSARIAMENTE SAPERE CHE:

- Gli ALLEGATI AL MODELLO BASE dovranno essere firmati digitalmente dal titolare/legale rappresentante dell’impresa, il che significa che dovrai assicurarti di possedere una firma elettronica avanzata o altra firma elettronica qualificata;

- Consigliamo di compilare e allegare alla domanda anche il Modello De Minimis, che puoi scaricare qui;

- Ogni impresa può presentare una sola richiesta di contributo/voucher;

Per entrambe le misure, i fornitori di servizi di assistenza e consulenza non possono essere soggetti beneficiari della stessa misura in cui si presentano come fornitori;

- La domanda viene effettuata dal solo soggetto proponente che allega l'elenco delle aziende aderenti al progetto con esplicita accettazione di queste del suddetto progetto. TUTTAVIA il voucher viene erogato a ciascuna impresa che dovrà rendicontare le spese successivamente.

- Al fine di verificare il proprio grado di maturità digitale consigliamo la compilazione del Self Assessment (SELFIE4.0) a questo link. Se vuoi sapere di cosa si tratta e hai bisogno di aiuto consulta la guida alla compilazione del SELFI4.0 a questo link.

MISURA B (impresa singola)

MISURA B

Se hai scelto di partecipare alla domanda per i Voucher Digitali I4.0 relativi alla Misura B, vuol dire che hai scelto una misura singola e quindi il tuo progetto coinvolge la tua singola impresa.

1) Scelta la misura B, la prima cosa da fare è accedere allo sportello on line “Contributi alle imprese”, all’interno del sistema Webtelemaco di Infocamere. Qui il sistema genererà un MODELLO BASE che dovrà essere firmato digitalmente dal titolare/legale rappresentante dell’impresa o dal soggetto delegato;

2) Al modello base andrà allegato il Modulo di domanda. Quindi scarica e compila il modulo chiamato DOMANDA MISURA B. Puoi scaricare il Modulo di domanda a questo link;

Si tratta di un modulo semplice da compilare, dove inserire informazioni di base relative al titolare/legale dell'impresa, all'impresa stessa e al progetto;

3) A questo punto, scarica e procurati i documenti che vanno allegati alla DOMANDA MISURA B, ovvero:

  • copia integrale firmata digitalmente del Piano d'Innovazione Digitale dell'impresa (il documento dovrà contenere abstract/descrizione del progetto con evidenza degli elementi innovativi, i risultati attesi e gli indicatori di risultato, la metodologia e gli strumenti di progetto, una stima dei tempi e costi);
  • copia di un documento di riconoscimento in corso di validità;
  • eventuale modulo di procura per invio telematico;
  • preventivi di spesa dei fornitori intestati all'impresa richiedente;
  • elenco dei fornitori con indicazione della ragione sociale, della sede, della P.IVA e della parte di intervento da essi sviluppata;
  • eventuale autocertificazione per gli “ulteriori fornitori”. 

4) Compila la modulistica.

5) Invia la richiesta di voucher. TI RICORDIAMO CHE le richieste devono essere trasmesse esclusivamente in modalità telematica, con firma digitale, attraverso lo sportello on line “Contributi alle imprese”, all’interno del sistema Webtelemaco di Infocamere – Servizi e-gov, dal 1 gennaio 2019.

DEVI NECESSARIAMENTE SAPERE CHE:

- Gli ALLEGATI AL MODELLO BASE dovranno essere firmati digitalmente dal titolare/legale rappresentante dell’impresa, il che significa che dovrai assicurarti di possedere una firma elettronica avanzata o altra firma elettronica qualificata;

- Consigliamo di compilare e allegare alla domanda anche il Modello De Minimis, che puoi scaricare qui;

- Ogni impresa può presentare una sola richiesta di contributo/voucher;

- Per entrambe le misure, i fornitori di servizi di assistenza e consulenza non possono essere soggetti beneficiari della stessa misura in cui si presentano come fornitori;

- Al fine di verificare il proprio grado di maturità digitale consigliamo la compilazione del Self Assessment (SELFIE4.0) a questo link. Se vuoi sapere di cosa si tratta e hai bisogno di aiuto consulta la guida alla compilazione del SELFI4.0 a questo link.