L’Italia è forte nelle 3F: Food, Fashion, Furniture. Dal 2017, secondo i dati di una ricerca realizzata da Symbola, l’Italia ha superato gli altri Paesi della Comunità Europea per numero di imprese di design e, secondo la ricerca, le imprese manifatturiere che hanno investito nel design hanno assunto di più, hanno incrementato il fatturato e hanno esportato di più. Inoltre, a quanto pare, le imprese che investono in tecnologie green, puntando sul design, dichiarano un aumento di occupazione, fatturato ed esportazioni maggiore rispetto a quelle che non sono green oriented.

Sul fronte invece dell’innovazione tecnologica ci sono ancora difficoltà legate soprattutto agli investimenti che le imprese devono sostenere e, in particolare, al gap di competenze. Questo emerge da un’altra ricerca «Cio Survey 2019», realizzata da Netconsulting Cube su oltre 70 responsabili Ict delle imprese italiane. Tra gli elementi che emergono si evidenzia come la digitalizzazione stia diventando sempre più pervasiva, coinvolgendo non solo i responsabili tecnologici ma anche le figure apicali.  Le imprese che stanno investendo in tecnologia si stanno orientando soprattutto sull’«advanced analytics», con particolare riferimento a machine learning e ai «data lake» propedeutici alla valorizzazione dei dati aziendali. Poi si investe su cloud computing, cybersecurity e digital customer experience. La questione aperta rimangono le figure professionali da inserire in azienda. Mancano data scientist, architetti It ed esperti di sicurezza e, secondo la ricerca, mancherebbero fra le 30 mila e le 50 mila unità.

Ma, secondo i Direttori delle imprese intervistate, la prima difficoltà è la gestione del change management, la presenza di altre priorità aziendali e lo scarso budget.

Questi ostacoli, in realtà riguardano siano le imprese più grandi (come dice la ricerca) sia le imprese più piccole (come ci sta dimostrando il lavoro sul campo fatto con PIDMED) A questo punto qualcuno ha idee da condividere per andare avanti con la rivoluzione 4.0?

Di seguito gli articoli scaricabili:

Aree di crisi, agevolazioni anche per reti d’imprese

Con robot e esoscheletri più sicurezza in fabbrica

L’economia elegante Quanto pesa il design

L’impresa ora scopre un’anima digitale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *